Eugenio Pieraccini

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Olii
Clicca sull'immagine per ingrandirla

IL DOMATORE

olio su tela 50x60 1973 D.P. 

 

IL GENERALE COL GATTO

Olio su tela anni '70 C.P.

 

IL PANETTIERE

Olio su tela C.P. 

 

IL TOSATORE DI CANI DI LUSSO

 Olio su tela C.P.

 

IL VICOLO

Olio su cartone 35x45 1948 

 

IL GELATAIO

Olio su tela C.P. 

 

IL MAFIOSO

Olio su tela C.P. 

 

IL PRIMO TROMBONE

 
Olio su tela C.P.
 

IL VENDITORE DI UCCELLI

Olio su tela Proprietà Museo Naifs di Luzzara 

 

I PRETI CON GLI AQUILONI

Olio su tela 40x50 

 


Pagina 5 di 17

Critiche

...Possiamo senz’altro considerare il lavoro di Pieraccini anche in omaggio ai molti quadri d’ordine fiabesco e fantastico da lui immaginati, superando senza tema il dilemma se si tratti o meno di un pittore naif, ancorché sia-direi certamente- un poeta “ingenuo” , attribuendogli la qualifica di artista “ “insolito” . I dizionari danno al termine “ insolito” i sinonimi di strano, bizzarro, singolare, straordinario. La lingua italiana consente però di percepire sottili differenze tra questi aggettivi e a me pare di poterli pronunciare tutti a proposito dei quadri di Pieraccini, senza ripetere lo stesso concetto, così come sono le sue immagini sempre diverse e sempre uguali a sé stesse : strane,  bizzarre, singolari,straordinarie...

RENZO MARGONARI critico