Eugenio Pieraccini

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Olii
Clicca sull'immagine per ingrandirla

FRATICELLI CHE GIOCANO A MOSCA CIECA

acrilico su cartone 30x40 1961

 

 

 

IL BAGNINO

olio su tela 40x70 1973

 

 

 

OMAGGIO A LUCIO FONTANA

particolare uno 1971

 

 

 

L’AQUILONARO

olio su tela 40x60 1974

 

 

 

IL NONNO BACCHIONE

olio su tela 100x50 1970

 

 

 

IL FIORAIO

olio su tela 50x60 1974

 

 

 

IL VIOLONCELLISTA

olio su tela 40x70 1970

 

 

 

OMAGGIO A LUCIO FONTANA

particolare due 1971

 

 

 

IL NONNO MENGARA

olio su tela 100x50 1970

 

 

 

AUTORITRATTO VESTITO DA LEONE

olio su tela 80x60 1975

 

 

 


Pagina 2 di 17

Critiche

…Una semplicità, la sua, che sfiora a volte l’infantilismo ma che è tuttavia ricca di valori formali quali la sempre attenta e misurata impostazione del disegno, la sapiente fusione dei colori. Ne nasce così un dualismo, una coesistenza dell’igenua visione infantileggiante con una fine perizia tecnica e con una consapevole, delicata sensibilità…Talvolta adopera tonalità assai pure di viola, di azzurri, di rossi, di verdi, che suonano altrettanti scoppi improvvisi di una gioia semplice e spensierata, ma sempre li accompagna e stempera con morbide fusioni di bianchi opachi, di colori neutri, i quali, per la loro dosata stesura e per la loro preminenza rivelano la pensosità, l’approfondimento, la riflessione, e soprattutto una dolce vena malinconica, suadente e mite, intima e contenuta…

ANTONIO TOMEI critico